Valutazione clinica degli effetti dell'applicazione del gel di aloe vera in pazienti con parodontite cronica [2017]

Oggi voglio proporti la traduzione della ricerca dal titolo "Clinical Evaluation of Effects of Local Application of Aloe vera Gel as an Adjunct to Scaling and Root Planning in Patients with Chronic Periodontitis”.

Una ricerca pubblicata sia sul sito ufficiale dello IASC, sia sullo US National Library of Medicine.

Lo studio è stato condotto da:

· Anahita Ashouri Moghaddam (Dipartimento di Periodontics, Dental School, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran)

· Golpar Radafshar (Dipartimento di Periodontics, Dental School, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran)

· Yousef Jahandideh (Dipartimento di Prosthodontics, Dental School, Guilan University of Medical Sciences, Rasht, Iran)

· Narges Kakaei (Studenti di odontoiatria dell'Università di Scienze mediche di Guilan, filiale internazionale, membro del comitato di ricerca, Rasht, Iran) 

ESTRATTO 

Il gel di aloe vera contiene vari componenti con caratteristiche antibiotiche e antinfiammatorie, che possono avere potenziali vantaggi nel trattamento delle malattie parodontali. 

Scopo:

Lo scopo di questo studio era di valutare gli effetti dell'applicazione locale del gel di aloe vera nel trattamento di pazienti con parodontite cronica. 

Materiali e metodo:

Questo studio clinico a singolo cieco, eseguito in un design a bocca divisa, è stato condotto su 20 pazienti con periodontite cronica da moderata a grave.  Dopo un esame di base al primo giorno che includeva le valutazioni dell'indice di placca (PI), l'indice gengivale (GI) e la profondità di sondaggio (PD); i pazienti hanno ricevuto casualmente SRP in un quadrante (gruppo di controllo) o SRP combinato con gel di aloe vera in un altro quadrante (gruppo sperimentale).

Tutti i casi sono stati esaminati nuovamente, valutando PI, GI e PD al 30 ° e al 60 ° giorno. 

Risultati:

Non c'era alcuna differenza significativa nella PI nelle tre fasi tra gruppi di controllo e gruppi sperimentali. In tutti i pazienti, c'è stato un miglioramento significativo nei tre stadi di GI e PD per entrambi i quadranti trattati solo con SRP o combinazione di SRP e aloe vera.  

Tuttavia, il gruppo sperimentale presentava GI significativamente più basso (p = 0,0001) e PD (p = 0,009) rispetto al gruppo di controllo alla fine del periodo di studio. 

Conclusione:

Questo studio ha rivelato che l'applicazione locale di gel di aloe vera potrebbe essere considerata come un trattamento aggiuntivo con ridimensionamento e pianificazione delle radici per la parodontite cronica. 

INTRODUZIONE 

I problemi parodontali, la malattia infiammatoria più comune, derivano dall'interazione tra l'invasione di microrganismi biofilm e la risposta immunitaria parodontale in un ospite suscettibile.

La gengivite come stadio precoce di questa malattia può trasformarsi in parodontite più grave caratterizzata da formazione tascabile , distruzione dell'osso alveolare e perdita del livello di attaccamento clinico.  

Il primo obiettivo del trattamento nella malattia parodontale è quello di cambiare o rimuovere l'origine microbica e i fattori di rischio per prevenire la progressione della malattia e mantenere la salute del tessuto parodontale. Quindi, deve essere prevenuta la ricorrenza della malattia e, infine, si deve procedere alla ristrutturazione e alla riorganizzazione dell'attaccamento. 

Le malattie parodontali sono trattate con metodi chirurgici o non chirurgici.  Il primo trattamento non chirurgico è il debridement meccanico della superficie del dente con ridimensionamento e pianificazione della radice (SRP).

L'SRP non chirurgico rimuove la placca batterica e il tartaro dalle aree sopragengivali e sottogengivali, può causare il ripristino e la conservazione della salute parodontale. 

Tuttavia, in alcuni casi con una tasca parodontale profonda o in aree di interessamento delle forcazioni, il trattamento meccanico è non efficace. A causa delle restrizioni di accesso delle aree subgengivali profonde, alcuni patogeni come Actinobacillus actinomycetemcomitans, Porphyromonas gingivalis, Prevotella Intermedia, Bacteroides forsytus, peptostreptococci micros non possono essere sradicati e di conseguenza aumenta il rischio di fallimento del trattamento.  

L'intervento chirurgico è necessario se i trattamenti non chirurgici non possono ridurre la profondità della tasca. I parodontologi possono eseguire SRP in aree di accesso difficili raccogliendo tessuti infiammati durante l'intervento.

Questa procedura rimuove le concentrazioni batteriche e potrebbe ridurre la distruzione dell'osso alveolare intorno all'area infetta e quindi ricostruire e ridurre la profondità della tasca.  

Se necessario, altri trattamenti come innesto osseo, ricostruzione ossea e innesto di tessuto molle possono essere eseguiti per ridurre l'osso. Poiché i prodotti batterici, i fattori immunologici e infiammatori sono coinvolti nella patogenesi della malattia parodontale, alcuni prodotti come terapia aggiuntiva possono essere utilizzati per aiutare il processo di guarigione o il controllo dell'infezione batterica, e possono superare gli svantaggi.  

Una varietà di prodotti alternativi non chimici come laser, antibiotici topici e sistemici come azitromicina e claritromicina, e sostanze chimiche come l'acido ialuronico gli agenti antisettici e antinfiammatori con effetti positivi sul sistema immunitario sono ritenuti utili.  

A causa dei minori effetti collaterali delle erbe medicinali, alcuni studi hanno dimostrato che il tè verde, la Cordia verbenacea (pianta nativa delle coste brasiliane) e la Mikania laevigata, di per sé o in combinazione con SRP, possono essere utili nel trattamento della parodontite.  

L’Aloe vera è una pianta della famiglia delle Liliacee con circa 360 specie contenenti 75 principi attivi come vitamine, enzimi, minerali, zuccheri, lignine, saponine, acidi salicilici e amminoacidi. L'effetto medicinale dell'aloe vera in vitro o su modelli animali ha dimostrato di avere effetti anti-infiammatori, anti-artritici e anti-batterici.  

Inoltre, gli effetti del trattamento dell'aloe vera sulla malattia sistemica, i tumori, la regolazione dei livelli di glucosio nel sangue, la ferita e la guarigione delle infezioni sono stati valutati in alcuni studi.  

Ci sono alcuni studi pubblicati che riportano l'uso dell’aloe vera in odontoiatria per vari scopi come la disinfezione della rete idrica delle unità dentali, sterilizzazione con guttaperca, effetto antisettico su candida albicans, trattamento con stomatite aftosa, come ingrediente nei dentifrici e nel collutorio e per il trattamento della gengivite. 

Fino ad oggi sono stati riportati pochi studi sull'effetto dell'applicazione topica di aloe vera nella tasca parodontale per il trattamento della malattia parodontale. Pertanto, questo studio intende valutare clinicamente gli effetti dell'applicazione locale del gel di aloe vera come aggiunta all'SRP in pazienti con parodontite cronica sotto forma di uno studio a singolo cieco, a bocca divisa e, infine, osservare la possibilità di utilizzare l'aloe vera gel o il suo estratto come terapia aggiuntiva per migliorare il trattamento meccanico della malattia parodontale. 

METODO 

Questo studio clinico a singolo occhio cieco è stato condotto nella città di Rasht, in Iran, sotto la supervisione del Comitato di ricerca e del Comitato etico dell'Università di Scienze mediche di Guilan. Le popolazioni dello studio erano i pazienti che facevano riferimento al dipartimento di parodontologia della scuola dentale dell'Università di Scienze Mediche di Guilan che soffriva di parodontite cronica da moderata a severa.  

La ricerca è stata registrata presso il Registro iraniano delle prove cliniche (IRCT), un'organizzazione membro dell'Organizzazione mondiale della sanità approvata con il codice di accettazione IRCT2015010318054N2.  

La dimensione del campione era in un gruppo di 18 persone (con intervallo di confidenza del 95%, posizionamento del test del 90% e considerazione della formula comparativa); infine, sono stati scelti 20 pazienti con almeno un dente o un'area in ciascun quadrante (mascella superiore o inferiore) con profondità di sondaggio tascabile da 4 a 5 mm e test BOP positivi.  

Come criterio di inclusione per lo studio, tutti i pazienti erano candidati per la fase di trattamento non chirurgico. I criteri di esclusione erano storia di allergia all'aloe vera o ai suoi prodotti, uso del tabacco, abitudini come respirazione orale o linguistica fiduciosa, lesioni combinate endodontiche e parodontali, lesioni periapicali, grave decadimento dei denti, denti parzialmente intaccati, pazienti sottoposti a trattamento ortodontico, malattie sistemiche, antibiotici sistemici o topici (orali) utilizzano sei mesi prima dello studio, qualsiasi trattamento parodontale sei mesi prima dello studio e profondità della tasca superiore a 5 mm.  

Il progetto è stato spiegato ai pazienti, sono state ottenute le forme di consenso e ai partecipanti è stato permesso di lasciare lo studio in qualsiasi momento a loro conveniente. L'area della bocca era divisa in due quadranti di cassa e controllo usando un blocco randomizzato per ciascun paziente. Nel quadrante del caso, il trattamento SRP è stato eseguito di routine.

Quindi, il gel di aloe vera è stato iniettato nella tasca parodontale per mezzo di una siringa di insulina inserita fino alla base della tasca fino a riempire lo spazio e il gel fuoriuscito dal margine gengivale.  

Nel quadrante di controllo, l'intero processo è stato eseguito in modo simile all'altro gruppo, ma il gel di aloe vera è stato sostituito dall'acqua distillata.

Quindi, per un effetto duraturo del gel di aloe vera, l'area trattata e l'area controlaterale sono state rivestite per 24 ore. I parametri clinici di PI, GI e PD sono stati nuovamente misurati al 30 ° e al 60 ° giorno dopo il trattamento iniziale.

L'applicazione del gel è stata eseguita da un dentista e il processo di misurazione è stato eseguito da un altro dentista, 1 e 2 mesi dopo il trattamento con un metodo di calibrazione intra-cieca.  

L'affidabilità intra-esaminatore è stata effettuata scegliendo 5 pazienti randomizzati e la misurazione di PI, GI e PD entro una settimana; quindi l'affidabilità misurata da kappa.

Le informazioni demografiche (come età e sesso) e i risultati dell'esame clinico sono stati registrati in una forma pre-preparata.  

RISULTATI 

I risultati hanno mostrato che, nonostante la riduzione della PI in 60 giorni di studio, non c'erano differenze statisticamente significative. Pertanto, si può concludere che il gel di aloe vera non ha avuto alcun effetto sulla riduzione del PI, e la riduzione del PI potrebbe essere dovuta all'effetto dell'SRP primario e dell'effetto Hawthorne di motivare i pazienti a spazzolare.  

Secondo questo studio, è stato osservato un miglioramento clinico della PI in entrambi i casi e gruppi di controllo durante lo studio.

Sebbene basato su GI e PD, il gruppo dei casi ha mostrato un miglioramento considerevolmente migliore rispetto al gruppo di controllo. Bhat et al., con risultati simili in pazienti con parodontite cronica, hanno riportato una considerevole riduzione della profondità della tasca nelle aree del trattamento con gel di aloe vera combinato con SRP, che era statisticamente significativo.

Verdi et al. hanno anche pubblicato risultati simili sull'efficacia del gel di aloe vera nei pazienti con parodontite cronica. L'aloe vera ha dimostrato di essere efficace sulla gengivite.

Chandrahas ha dimostrato che il collutorio di aloe vera è simile alla clorexidina allo 0,2% nel recupero della gengivite. Inoltre, rispetto al gruppo sperimentale (utilizzando acqua distillata), l'indice gengivale e l'indice di sanguinamento modificati sono notevolmente diminuiti.  

Pradeep ha mostrato effetti curativi del dentifricio aloe vera sulla gengivite e ha osservato una riduzione dell'infiammazione gengivale. Ha riportato effetti terapeutici superiori rispetto ai dentifrici senza tali composti e simili a quelli con fluoro e triclosan.  

In questo studio, l'indice gengivale è stato utilizzato per valutare lo stato del tessuto parodontale. Questo criterio è stato determinato sulla base dei sintomi infiammatori comprendenti gonfiore, arrossamento e sanguinamento.  

Pertanto, una riduzione significativa del GI riduce i marker di infiammazione.È stato dimostrato che il gel di aloe vera contiene composti biologicamente attivi come mannosio-6-fosfato, carbossipeptidasi, glutatione perossidasi e superossido dismutasi.  

Questi composti possiedono proprietà anti-infiammatorie, antiossidanti e anti-batteriche, regolano il sistema immunitario e aiutano a guarire le ferite. Biju ha scoperto che la glutatione perossidasi e la superossido dismutasi sono associate a un'epidemia di malattia parodontale. I risultati dello studio hanno indicato un aumento dei livelli sierici di questi due fattori dopo il trattamento della gengivite e della parodontite.   

I risultati di questo studio hanno mostrato una significativa riduzione della PD nel gruppo dei casi. Alcune parti del miglioramento possono essere attribuite alle prestazioni del sistema antiossidante ossidante.  

Ellis ha scoperto che una riduzione delle prestazioni della dismutasi è associata ad un aumento della profondità di sondaggio. Una diminuzione della dismutasi e un aumento dei leucociti può portare ad un aumento degli agenti ossidanti attivi, con conseguente distruzione del tessuto.  

Il miglioramento della periodontite è considerato l'effetto dell'aloe vera sulla matrice metalloproteinasi della matrice (MMP). Makela ha dimostrato che due tipi di gelatinasi, MMP-2 e MMP-9, possono essere efficaci sulla distruzione tissutale correlata alla parodontite.

 Kudalkar d'altra parte, ha scoperto che l'aloe vera ha causato una riduzione della gelatinasi menzionata nei campioni di tessuto gengivale; i risultati potrebbero essere migliorati aumentando la densità di aloe vera. Per valutare l'effetto dell’aloe vera sulle MMP, lo studio immunologico e completo con diversa densità di aloe vera potrebbe essere fatto in futuro. 

Secondo questo studio, l'SRP combinato con l'aloe vera come terapia aggiuntiva ha portato a significativi miglioramenti della grave parodontite. Significativa riduzione dei criteri clinici GI e PD ha spiegato l'efficacia significativa del gel di aloe vera sul miglioramento della malattia.

PAMELA SANNA

Diploma di Laurea in Naturopatia presso il Centro Studi Ippocrate. Da sempre nel campo dei rimedi naturali utilizzati in modo professionale per la cura della salute e della pelle, studio l'Aloe Vera da più di 15 anni. Visita il mio profilo Linkedin oppure il canale Youtube.